LE COSE CHE FANNO PIU' MALE ALLA PELLE SENSIBILE


Pelle sensibile, che si irrita e arrossa facilmente, che si squama e dà prurito. Una condizione sempre più frequente al giorno d’oggi, soprattutto se vi è una scarsa attenzione nei confronti della cura cutanea e del suo equilibrio naturale. Ma quali sono i principali nemici della pelle sensibile e come difendersi? Ecco la top five dei principali fattori di rischio.

1.L’ESPOSIZIONE SOLARE Le radiazioni solari non filtrate hanno un impatto molto pesante sullo stato di salute dell’epidermide che, se esposta senza protezione, subisce un’accelerazione dell’invecchiamento, rischiando anche la comparsa di macchie e nei casi estremi di epiteliomi, tumori della pelle. Il suggerimento, pertanto, è di usare protezioni solari tutto l’anno, evitando un’esposizione diretta al sole, soprattutto nelle ore più calde.

2. L’INQUINAMENTO Gas di scarico, polveri sottili, fumi. L’inquinamento è “veleno” per la pelle, su cui «si generano radicali liberi altamente nocivi ed è proprio la cute più sensibile a risentirne maggiormente, spesso in modo ben visibile». Fondamentale, a questo proposito, è una detersione puntuale e delicata, che non intacchi bensì difenda i meccanismi naturali di difesa della pelle.

3. LA DETERSIONE ERRATA Tra le principali cause di sensibilizzazione cutanea, spicca l’uso di detergenti aggressivi, ricchi di tensioattivi, profumi e sostanze irritanti che non rispettano il ph naturale della pelle. Anche l’uso di detersivi o ammorbidenti non ipoallergenici, depositandosi sulle fibre dei tessuti, possono provocare fastidiose irritazioni quando il tessuto viene a contatto con la pelle.

4. IL NICHEL Ci sono metalli come il nichel che, a contatto con la pelle sensibile, possono causare reazioni cutanee e dermatiti. Le zone più soggette sono polsi, orecchie, collo, ventre, quando il nichel è contenuto in bijoux, fibbie, cerniere e bottoni che entrano a contatto diretto con l’epidermide, ma è spesso presente anche nei prodotti per il make up e nei coloranti per capelli, da cui possono dipendere irritazioni a livello di cute capillare, viso e occhi.

5. GLI SBALZI DI TEMPERATURA Anche le variazioni repentine di temperatura e i continui sbalzi da un ambiente caldo a uno freddo e viceversa, agendo sul microcircolo, possono alterare l’equilibrio naturale dell’epidermide, favorendo una maggiore secchezza e fragilità cutanea. Mantenere una costante idratazione è presupposto imprescindibile per una pelle sana e più resistente.

#PELLESENSIBILE #SFOGHICUTANEI #ZONEDELICATE #ENJOIMEDERMAL

27 visualizzazioni
Iscriviti alla nostra Newsletter

I dati sono trattati nel rispetto del Regolamento EU 679/2016. La e-mail ci consente di poterle inviarle offerte promozionali e comunicazioni di marketing  In ogni momento potrà accedere ai suoi dati e chiederne la cancellazione, mediante l'apposito link riportato in ogni comunicazione o scrivendo a info@medermal.it

Per informazioni CHIAMA ORA!

0131.1951181

Seguici su Facebook

Contattaci

PRIVACY

I dati inseriti saranno trattati nel rispetto del Regolamento EU 679/2016. Pertanto l'inserimento della e-mail ci consente di poterle rispondere ed inviarle offerte promozionali.  In ogni momento potrà accedere ai suoi dati e chiederne anche la cancellazione, mediante l'apposito link riportato in ogni comunicazione o scrivendo a info@medermal.it

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

© 2017 Copyright by MeDermal - All Rights Reserved. Medici Alessandro P.I. 02379060060 - Via Cavour, 75 - 15121 ALESSANDRIA

recensioni clienti